La Cronaca / Primapagina

ANNABELLE 3: si è mossa?

Gary Dauberman firma la regia del più bel film sulla bambola assassina mai creato: il terzo capitolo di Annabelle. Uscito in tutte le sale italiane il 3 luglio, ha spopolato ai botteghini italiani.
Il film comincia in media res, esattamente laddove avevamo lasciato la bambola, nella cantina dei Warren. I primi minuti sono i più emozionanti. Lo spettatore vede tre donne -che per la prima volta dominano nel genere horror-: una bambina e due ragazze (una bioda e un'afroamericana) che incuriosite dal sottoscala di casa Warren, pieno di feticci demoniaci, trovano Annabelle.
Al contrario di qualunque aspettativa, la pellicola, che dura ben 106 minuti, è molto realistica e affronta in modo eccellente il tema della violenza sulle donne. La paura non è mai data da un'azione che si vede sullo schermo, ma dalla continua tensione e dalle inquadrature: primi piani sul volto della bambola che, come è noto, non dovrebbe muoversi essendo di porcellana, eppure...
Ed e Lorein sono la coppia più bella mai vista nel cinema horror, sono legati da una passione forte per i feticci demoniaci e non sono intenzionati a farsene scappare neanche uno.
Il punto forte di questo terzo capitolo è la sceneggiatura. L'arredamento di casa Warren è curatissimo nei dettagli dell'oggettistica retrò, così come tutta l'estetica della pellicola.

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Corriere della Campania senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente. Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. Per coprire i costi del Corriere della Campania e pagare tutti i collaboratori e per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo. Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana. A breve potrai fare la tua donazione. Grazie

commentA

Leave a reply

Message *

Name *

Email *

advertisement
advertisement